Emergenza Covid-19 e stili di vita

  • News
  • 29 Maggio 2020

Sono ormai passati più di due mesi dall’inizio del lockdown che ha tenuto gli italiani in casa per contrastare la diffusione del Covid-19 ed è necessario approfondire la conoscenza di quanto le disposizioni restrittive imposte alla popolazione hanno modificato, per forza di cose, le abitudini degli italiani. L’impossibilità di vedere i propri parenti e amici, le routine del lavoro e della scuola, le pratiche di reperimento dei generi alimentari e le consuete di attività sportive ed altro hanno sicuramente modificato i nostri comportamenti e, ognuno di noi, ha sperimentato radicali cambiamenti nel proprio stile di vita con conseguenze sulla propria salute fisica e mentale.

Il questionario “Emergenza Covid-19 e stili di vita si pone proprio l’obiettivo di misurare l’impatto di questi cambiamenti nell’ambito di un progetto di ricerca – tesi della studentessa in Scienze della Nutrizione Umana presso l’Università di Pisa Marica Santelli.

Progetto di ricerca-tesi supportato e coordinato dalla docente del dipartimento di Agraria dell’Università di Pisa, dottoressa Francesca Galli, e dalla dottoressa Valentina Lorenzoni, docente della Scuola Superiore Sant’Anna.

L’indagine che ha il compito di valutare, attraverso alcuni indicatori classici (il consumo di alcuni alimenti, l’attività fisica, al fumo, ecc.) e altri innovativi sulle pratiche di acquisto e consumo di alimenti, è promossa nell’ambito delle attività della “Piana del Cibo” che, ricordiamo, è iniziativa promossa dai cinque comuni della Piana di Lucca (Lucca, Capannori, Altopascio, Porcari e Villa Basilica) per promuovere politiche sostenibili sulla produzione e consumo degli alimenti .