Il 22 aprile, la Piana del cibo festeggia la Giornata Mondiale della Terra

#Terra ti voglio bene

“La natura è in sofferenza” afferma António Guterres Segretario Generale dell’Onu. “Incendi australiani, record di temperatura e la peggiore invasione di locuste in Kenya. Ora affrontiamo il Covid -19, che mostra un legame della salute di ogni individuo con la salute del nostro ecosistema”.

La Piana del Cibo aderisce ai festeggiamenti per il 50° Anniversario della Giornata Mondiale della Terra (Earth Day), l’evento di sensibilizzazione alla tutela del nostro Pianeta creato nel 1970 dalle Nazioni Unite, che si svolge il 22 aprile. La Piana ha tra i suoi fini proprio la salvaguardia del territorio con un uso adeguato delle risorse, la riduzione degli sprechi, il loro recupero e riuso con una filiera efficace e organizzata. Inoltre riconosce la funzione fondamentale di custodia e cura del territorio svolta dagli agricoltori, anche per il rispetto della biodiversità e della tutela degli ecosistemi locali.

Il tavolo Scuola&Educazione intende rinsaldare la rete di collaborazione con le scuole del territorio e ampliarla all’esterno per rendere gli studenti veri protagonisti per un futuro sostenibile con la conoscenza di alcune fasi della filiera del cibo, dalla produzione con gli orti scolastici, alla trasformazione con i laboratori di cucina. In occasione di questa giornata annunciamo il Progetti “Terra ti voglio bene” e “La merenda del futuro/insieme .